L’avanzamento tecnologico e la continua riduzione di sportelli spaventa il sistema bancario – assicurativo in termini di occupazione e assistenza al cliente ma la collaborazione fra “fisico” e tecnologico promette bene

L’avanzamento della tecnologia, dell’home insurance e di una multicanalità di beni e servizi offerti h24 ha rivoluzionato e continua a rivoluzionare l’ambiente commerciale da noi vissuto. Un paragone appropriato su come tenderà evolvere il mondo assicurativo può essere quello delle banche. In questo settore un semplice click dà la possibilità di accedere al proprio conto corrente, effettuare pagamenti, osservare l’andamento dei propri investimenti e tanto altro… senza dover passare per la propria banca fisica, dove non sempre le code sono delle più veloci.

Se si osserva il rapporto presentato da Abi Lab dal 2008 al 2017 sono stati chiusi 6379 sportelli (1600 solo nel 2017) con 68 famiglie su 100 che accedono ai servizi online (nel 2010 erano 46).  Questi dati fanno riflettere ma il fintech non avrà un impatto negativo nè sul servizio al cliente nè sull’occupazione in quanto l’utente potrà accedere h24 alla propria posizione e potrà ricevere consulenza e risposta tramite chat, chiamate, videochiamate in contatto con un operatore in carne ed ossa. Inoltre, a seconda del servizio offerto, sarà possibile prendere appuntamento con un consulente specializzato in modo tale da avere un contatto “face to face” con il professionista.
Come visto il rapporto tra tecnologia e persona può essere di collaborazione e di non di sostituzione in quanto il cliente, nel momento in cui maturerà un bisogno di assistenza, troverà sia allo sportello sia online una persona pronta a supportarlo durante le sue procedure.

Ad affermare ancor di più questa collaborazione uomo – intelligenza artificiale è la forte attenzione delle banche e delle aziende italiane ad iniziative di formazione sul digitale volto a sviluppare, per il personale, le conoscenze IT al fine di non perdere le esperienze acquisite dai lavoratori ma riorganizzare e riqualificare le risorse in un impiego più o meno differente da quello già compiuto.

Ci piace pensare che il risparmio, in termini di tempo, che la tecnologia consente venga utilizzato per creare maggiori competenze per gli operatori addetti ai servizi ai clienti.   

È in questa direzione che siamo intenzionati a portare la nostra azienda…

Per ricevere informazioni dettagliate da un nostro incaricato